Per le FSS la crescita dell’offerta di treni viaggiatori e merci richiede un maggiore fabbisogno di energia elettrica di trazione.

Efficienza energetica

La Confederazione prevede l’abbandono completo della fonte nucleare per la produzione di energia entro il 2050. Per raggiungere questo ambizioso obiettivo sarà necessario un incremento sistematico dell’efficienza energetica, nonché un migliore sfruttamento delle energie rinnovabili per la produzione di energia elettrica.

In questo processo l’energia idroelettrica, risorsa storicamente importante per la Svizzera e per il Ticino, continuerà a svolgere un ruolo di primo piano per garantire un futuro energetico sostenibile alla collettività.

Il partenariato tra le FFS, AET e il Cantone Ticino per il rinnovo della centrale elettrica del Ritom soddisfa, da un lato, le esigenze e le strategie energetiche dei rispettivi partner, e dall’altro fornisce un apporto sostanziale all’attuazione della strategia energetica svizzera.